Senza categoria

OLD Acquisizione di Adobe di Magento

Acquisizione  Adobe di Magento: cosa significa per il futuro dell’e-commerce

Si è molto parlato  dell’acquisizione da 1,68 miliardi di dollari.  Con la fuoriuscita di eBay dalla proprietà si pensava dovesse passare del tempo prima di una successiva acquisizione. Ma ora Adobe  cambia tutto, probabilmente ha voluto fare in fretta da quando Salesforce li ha anticipati per acquisire DemandWare nel 2016 .

Per valutarlo in modo completo, quindi, iniziamo brevemente con la posizione generale di Magento negli ultimi anni:

L’impatto che Magento ha avuto sull’e-commerce

Una cosa è certa Magento è stato più di una semplice soluzione di e-commerce negli ultimi  anni. Ha espanso sistematicamente la sua base di prodotti e le soluzioni del settore, e ha collaborato con una vasta gamma di marketplace . Oltre alla gestione degli ordini, il suo ampio ecosistema offre gestione dei contenuti, business intelligence e un’ampia gamma di soluzioni sociali. Negli ultimi cinque anni, la piattaforma si è sempre più rafforzata rispetto alla concorrenza,  nella versione Enterprise con  competitors quali  IBM e Oracle. Mentre nella versione community  i competitors includono Shopify e Prestashop.

Impatto futuro previsto dell’acquisizione

Maggiore concorrenza tra i fornitori di piattaforme

Adobe non è un normale operatore software pma ha ambizioni di innescare una rivoluzione.Il report del Magic Quadrant 2017 per Multichannel Campaign Management di Gartner ha addirittura piazzato Adobe davanti a IBM e Oracle. In un momento in cui la suite cloud di marketing era incompleta. Ora aggiungendo Magento al suo “armamentario”  oltre a un programma di riacquisto di azioni da $ 8 miliardi si è di fronte ad un potenziale leader assoluto  nel mondo e-commerce.

Integrazione diretta di e-commerce e creatività

Quando si pensa all’e-commerce, è probabile che i  pensieri siano fondamentalmente focalizzati sulle vendite e sul marketing. Quindi, ovviamente, ha perfettamente senso perché la maggior parte delle piattaforme sono incentrate sull’e-commerce diretto e sul performance marketing.Raramente parliamo di creatività e design senza menzionare Adobe. La soluzione Magento/adobe fornisce ciò che è, di gran lunga, uno degli ecosistemi più completi per i creativi.

Come l’acquisizione di Magento da Adobe potrà cambiare le cose.

Come questa mossa “chiuderà il cerchio” nello sviluppo di Magento, entrando nella  gamma dei prodotti Adobe, rendendo questa un  concorrente di SAP, Oracle e Salesforce.

Questa è la situazione attuale: Adobe e Magento sono due sistemi separati, due tecnologie divise che, a breve termine, coesisteranno attraverso il framework commerciale di Adobe o attraverso soluzioni personalizzate. Adobe ha dichiarato di ritenere che Magento si adattasse perfettamente al proprio portafoglio per i mercati a medio e alto livello e di nuovo evidenziato che sia Adobe che Magento condividono alcuni clienti come Coca-Cola, Warner Music Group, Nestlé e Cathay Pacific. La società ha rivelato che i ricavi di Magento nel 2017 erano intorno ai $ 150 milioni e che lo sviluppo di Magento impiega attualmente circa 750 persone sottolineando che il business del cloud sviluppato da Magento negli ultimi due anni e che lo sviluppo della piattaforma è stato Cloud-First. Hanno anche accennato al fatto che Adobe si concentrerà sull’estensione delle funzionalità delle piattaforme cloud tra le due società.

Futuro: Adobe ha un eccellente esperienza nelle acquisizioni intelligenti e nella integrazione della tecnologia nel proprio sistema. Molto probabilmente i clienti Adobe possono aspettarsi la soluzione completamente integrata che già utilizza l’ Experience Cloud.

Con questo pero’  Adobe continuerà a supportare i fondamenti dell’edizione Open Source,  ma porterà anche i servizio server di Magento Open Source nel cloud per competere con Shopify e BigCommerce. L’ impegno e il contributo di Adobe verso l’open source è evidente dai progetti open source supportati .

Adobe sostituirà il nome “Magento Commerce” con “Adobe Commerce Cloud.”  Magento ha un marchio forte, ma il marchio Adobe è senza dubbio più forte, quindi supponendo che l’obiettivo di Adobe sia di aumentare le vendite aziendali, vorrebbe fare affidamento sul riconoscimento del suo marchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri la Preanalisi: il primo passo per capire se il metodo Adam può essere utile nella tua realtà.