Analisi della Brand Identity

La brand identity è l’insieme di tutti gli elementi che servono a presentare il tuo marchio e che lo rendono immediatamente riconoscibile agli occhi dei tuoi clienti. Il pubblico assocerà questa identità ai prodotti o ai servizi proposti e la stessa sarà responsabile di creare una connessione e determinare come i tuoi clienti percepiscono la tua azienda.

Conoscere il brand

Per costruirne l’identità è importante conoscere il brand e determinare la sua personalità. Per fare ciò dobbiamo avere ben presenti questi punti chiave: Mission, Valori, Vision e Obiettivi.

Se dovessi pensare al tuo brand come ad una persona, come la descriveresti?
Romantico, socievole, ambientalista, fashion, pregiato, accessibile…

In base agli aggettivi che emergono è possibile suddividere i brand in varie tipologie (almeno 4), che corrispondono ognuna a determinate linee guida che vanno a definire lo stile che è meglio adottare per comunicare delle emozioni coerenti.

Ricerca di stile

Ciascun colore, linea, immagine o carattere tipografico trasmette al nostro cervello determinati stimoli, e può evocare quindi differenti emozioni o percezioni e associazioni di idee. Nel definire la brand identity di un’azienda perciò si deve avere ben presente quali emozioni si vogliono suscitare. Il rosso ad esempio è un colore che trasmette energia e aumenta il battito cardiaco, per questo è spesso utilizzato nel settore alimentare. Il blu, al contrario, è un colore con un effetto calmante e rassicurante ed è quindi il prescelto per la maggior parte dei brand per esempio nel ramo medicale o automobilistico.

Ma individuare un colore non basta, anche la tonalità fa la differenza. Il colore verde per esempio rimanda generalmente alla natura e alla serenità, ma un verde bottiglia avrà una connotazione più d’impatto e forte rispetto ad un verde salvia, più chic e sofisticato. Analizzando la brand identity andiamo quindi a definire i colori principali che dovrebbero rappresentare il tuo brand, ma anche una palette più ampia che comprenda tante cromie diverse ma coordinate tra loro e pensate per comunicare sensazione simili. Questa palette ci è utile per definire anche lo stile fotografico corretto da utilizzare.

Color palette

Tone of voice

Un’altro aspetto fondamentale dell’identità di un brand è il Tone of voice (Tono di voce), che rappresenta il modo in cui un’azienda si rivolge al suo pubblico. Tenendo conto dei suoi valori e del suo target definiamo come dovrebbe essere idealmente il modo di parlare del brand che potrà essere serio piuttosto che colloquiale oppure mantenere un linguaggio più o meno tecnico in base al pubblico a cui ci si rivolge. Una volta definito il ToV, anche questo dovrà essere mantenuto coerente per tutte le comunicazioni del brand su diversi canali, piattaforme o circostanze.

Il primo output: il logo

Il primo vero output di tutta quest’analisi consiste nella progettazione o nel restyling del logo. Il logo è il volto della tua azienda e ne deve riassumere e trasmettere tutti i valori e i punti chiave precedemente individuati. Un logo non deve solo piacere, deve compiere anch’esso una funzione e deve quindi essere studiato per essere:

  • COMPRENSIBILE
  • RICONOSCIBILE
  • RAPPRESENTATIVO

I materiali coordinati

La coordinazione stilistica tra tutti gli strumenti e i canali di comunicazione, sia online che offline, rafforza l’immagine dell’azienda. Possono quindi essere studiate delle linee guida e degli assets che possano essere poi declinati su vari materiali e strumenti. Un sito web o un template di una newsletter infatti non possono essere slegati dall’identità del vostro brand, ma devono essere un’estensione della stessa.

Non esistono regole!

Nello studio di una brand identity non esistono regole prestabilite. Proprio perché ogni brand è unico e deve differenziarsi per emergere dagli altri, questo studio porterà sempre a risultati diversi e imprevedibili.

Noi di Kom sappiamo analizzare tutti i dati a disposizione, ma anche interpretarli con creatività per raggiungere un risultato su misura per te e durevole nel tempo, non dettato dalle mode del momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri la Preanalisi: il primo passo per capire se il metodo Adam può essere utile nella tua realtà.