Coupon digitali ed e-commerce, alleanza preziosa.

Quasi tutti i consumatori li vogliono, li cercano, eppure ancora (troppo) pochi e-commerce sembrano credere alla loro efficacia. Di chi stiamo parlando? Dei coupon digitali, quegli strumenti di promozione che da qualche tempo sono diventati i migliori amici degli italiani nello shopping online. Molti consumatori infatti, prima di procedere al pagamento, controllano in rete se c’è qualche codice sconto ad hoc. Ormai è diventata un’abitudine talmente radicata  da divenire un pensiero automatico.

Forse ancora poche aziende in Italia sono riuscite a cogliere il potenziale dei coupon digitali in termini di appeal verso i consumatori e aumento del fatturato. Un esempio lampante viene dal settore della moda: secondo i dati dell’Osservatorio E-Commerce B2C della School of Management di Milano nel 2015 il 52% del fatturato online nel fashion retail è stato realizzato grazie a prodotti in sconto o in promozione, addirittura fino al 70%. Andando nello specifico i prodotti in promozione hanno procurato il 45% degli introiti a scarpe e borse e il 55% ai capi di abbigliamento puro. Eppure spesso nel mondo del fashion i coupon digitali sono percepiti come qualcosa di negativo, che svaluta profondamente il brand, quando in realtà la meccanica che ci sta dietro è la stessa dei saldi (invogliare all’acquisto tramite il risparmio).

Quali sono i vantaggi dei coupon digitali per i siti di vendite online?

Secondo i dati Zanox (riportati nel report completo il principale  vantaggio dei coupon digitali è la conversione più elevata all’acquisto, dato che si registra un valore quasi 4 volte superiore rispetto ad un normale e-commerce senza coupon. Questo dato è dovuto a due fattori: la migliore qualità del traffico online (dato che dai portali aggregatori di coupon digitali arrivano sul sito solo gli utenti realmente interessati) e il maggior valore del carrello (quasi il doppio, trascinato dall'”effetto risparmio” che percepiscono gli utenti).

Una percezione errata e molto diffusa dei coupon digitali è che sminuiscano il valore del brand, quando in realtà sono un ottimo strumento per la brand awareness. Molti dei marchi sinonimo di qualità assoluta a livello mondiale (Nike, Adidas, Lacoste, Puma e molti altri) utilizzano i codici sconto digitali nelle loro strategie di marketing, perchè ne hanno compreso appieno l’efficacia.

I coupon digitali non sono adatti alle strategie di fidelizzazione, ma sono degli eccellenti strumenti a livello di brand awareness e incremento del fatturato, soprattutto in tempi dove stiamo attenti al prezzo anche comprando il pane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri la Preanalisi: il primo passo per capire se il metodo Adam può essere utile nella tua realtà.