GLI INFLUENCER: cosa sono e a cosa possono fare per le aziende.

Negli ultimi anni, i social network si sono sempre più diffusi tra i giovani, dando loro la possibilità di messaggiare, fare conoscenze, postare foto/video o altre varie attività. Contemporaneamente a questa veloce diffusione, hanno iniziato a comparire i primi influencer: prima di rispondere alle domande presenti nel titolo, facciamo qualche passo indietro.

Cosa sono i social network?

Letteralmente, il social network è un sito web che permette agli utenti di interagire tra di loro scambiandosi messaggi, postando video ecc. Uno dei loro aspetti positivi è quello di potersi relazionare con le persone lontane inviando messaggi vocali o facendo video chiamate; tuttavia, come quasi tutto, anch’essi presentano dei lati negativi, come per esempio il Cyberbullismo. Ma cosa c’entrano gli influencer con i social network?

Cosa sono gli influencer?

L’influencer, non è altro che un opinion leader dotato di carisma, autorevolezza, competenza, uniti a una discreta capacità di coinvolgimento del prossimo. Quindi, gli influencer utilizzano dei social network (come per esempio Instangram) per cercare di raggiungere un maggior possibile di persone nel minor tempo possibile. Come guadagnano? Loro ottengono delle ricompense in denaro diffondendo/promuovendo dei messaggi promozionali per le aziende o per i brand: il termine Influencer, deriva infatti dal fatto che essi vengono pagati per influenzare gli utenti. Ciascuno di loro, si specializza in un determinato ambito, di cui ne diventa voce protagonista. Le categorie sono le seguenti:
– Cucina;
– make up, bellezza;
– vestiti/moda;
– videogiochi;
– design;
– viaggi.

Seppur i contenuti pubblicati dagli influencer sembrino improvvisati come fanno la maggior parte delle persone, in realtà non lo sono affatto. Infatti, loro seguono una determinata strategia di pubblicazione: selezionano gli argomenti che ritengono opportuni, creano il contenuto e scelgono l’orario e il giorno in cui pubblicarlo per cercar di ottenere il maggior numero possibile di interazioni. L’ultimo step, ugualmente importante, è quello della condivisione dei loro post.

Cosa possono fare per le aziende?

Le aziende/brand li contattano, chiedendogli di pubblicizzare il loro prodotto, che ovviamente sarà inerente al settore dell’influencer contattato. Una volta che ambedue le parti saranno d’accordo, si procederà con la creazione dei post, seguendo la procedura spiegata nel paragrafo precedente.
Nel dettaglio, gli step per la sponsorizzazione dei prodotti, sono:
– Entrare in contatto con aziende del settore interessate;
– pattuire i dettagli della sponsorizzazione, come parole chiave, numero di post e compensi;
– creare i contenuti seguendo gli accordi;
– infine, coinvolgere la community, sperando di raggiungere il maggior numero di persone possibile.

Quanto vengono pagati gli influencer? Non è facile dare una risposta precisa, in quanto, al contrario di molti lavoratori, essi non possiedono uno stipendio fisso. Infatti, il loro compenso dipende dal numero di post sponsorizzati, dalla quantità di like, commenti, condivisioni (in gerco engagement) ottenuti e, infine, sulle commissioni sui prodotti venduti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri la Preanalisi: il primo passo per capire se il metodo Adam può essere utile nella tua realtà.