Migrazione a Magento 2

Come migrare a Magento 2

Suggerimenti per una migrazione a Magento 2 senza problemi.

Con l’uscita di Magento versione 2.0, l’innovazione nel mondo dell’e-commerce di Magento viene ora concentrata in questa versione anziché a Magento 1. Per rimanere aggiornati, è importante  pianificare la migrazione a Magento 2 quanto prima.

Abbiamo già discusso sul motivo per aggiornare a Magento 2 , ma non su come apportare le modifiche. Se avete deciso di fare il passaggio, può essere utile capire da dove iniziare o cosa aspettarsi durante il processo di migrazione.

Un processo di assistenza a Magento 2 nella migrazione coinvolge 4 componenti diversi:

  • Dati (prodotto e cliente)
  • Tema
  • Estensioni
  • Codice personalizzato

Quando decidiamo di spostare il negozio in Magento 2, è importante elaborare un piano di migrazione che specifichi come e quando alcune azioni verranno eseguite come parte del processo. Questo può aiutare tutto senza intoppi.

1: Esaminare le estensioni

Dai un’occhiata alle estensioni esistenti in Magento 1 e decidi quali sono necessarie nel nuovo negozio. Scopri se le estensioni esistenti sono disponibili dagli sviluppatori nella versione di Magento 2.Questo è anche un buon momento per rimuovere i dati ridondanti e non necessari dal tuo sito Magento 1.

2: Pianificare la capacità

Hai bisogno di funzionalità più avanzate nel tuo negozio Magento o lo farai in futuro? Ora è il momento migliore per pianificare questo.

3: Avviare la migrazione

Quindi, avvia i lavori! Dovrai interrompere tutte le attività sul pannello di amministrazione di Magento 1 ad eccezione delle funzioni di gestione degli ordini e interrompere i lavori cron di Magento 1. Si consiglia di migrare i dati da un’istanza di database Magento 1 replicata.Dopo la reindicizzazione, dovrai testare accuratamente il sito di Magento 2 per assicurarti che non ci siano problemi prima di andare in diretta.

4: Aggiornamento dei dati incrementali

Successivamente è necessario acquisire gli aggiornamenti dei dati come nuovi ordini, recensioni e modifiche nei profili dei clienti e spostarli nell’archivio di Magento 2.

5: Online in produzione

Ora sperimenterai un breve periodo di inattività del negozio (Magento stima solo pochi minuti ) per reindicizzare e modificare le impostazioni DNS prima di andare in diretta. Il processo potrebbe non funzionare esattamente come pianificato e potrebbero esserci alcuni problemi da risolvere. Seguendo questi passaggi delineati da Magento e prendendo in considerazione queste 5 considerazioni durante la migrazione a Magento 2 è possibile creare un processo fluido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri la Preanalisi: il primo passo per capire se il metodo Adam può essere utile nella tua realtà.