Blog

Digital PR & Influencer: il Marketing delle Relazioni

  |   Social Marketing

Pr ed Influencer : servono?

C’è chi li ama e chi li odia: vediamo cosa sono e cosa fanno.

Chi si occupa di Web Marketing si trova di fronte a continue sfide, in un mercato che è sempre più concorrenziale e dove può risultare davvero difficile “farsi notare”.

Fare marketing online oggi richiede una buona dose di creatività ed innovazione, anche se questo a volte rischia di allontanare il brand dal suo pubblico, rendendolo troppo autoreferenziale. In questo ci viene in aiuto quello che potremmo definire il “Marketing delle Relazioni”, ovvero la capacità di relazionarsi con le persone con l’obiettivo di far arrivare un messaggio.

L’attività di Digital PR è, ad esempio, uno degli strumenti più importanti e a volte anche più sottovalutati per comunicare con le persone passando attraverso un filtro, che può essere il giornalista o il blog di settore. Sarà quindi una fonte ritenuta autorevole dalle persone a parlare del nostro brand o del nostro prodotto, e questo potrà sicuramente generare più interesse della tradizionale pubblicità di tipo “push” (sono bello e sono bravo). La Digital PR inoltre può essere strategica a livello di posizionamento SEO, grazie alla produzione di contenuti e al link building. Può aiutarci a risolvere delle crisi migliorando la Brand Reputation, anche in questo caso evitando l’autoreferenzialità.

Se vogliamo estendere “fisicamente” le nostre relazioni abbiamo la possibilità di andare oltre, dando veramente voce al nostro brand. Come?

Digital PR e influencer Marketing

Immagine della campagna #slashpeople realizzata da KOM

Si chiamano “Influencer“: nel mondo del marketing c’è chi li ama e c’è chi li odia,  ma sicuramente non sono indifferenti al grande pubblico. Gli influencer sono ritenuti dei veri e propri opinion leader in rete da tutti coloro che si interessano ad un determinato settore e argomento. Godono di fiducia da parte degli utenti del web, fanno tendenza, creano seguito. Attraverso numerosi strumenti quali Youtube, blog e social network (Facebook, Instagram, Twitter, Snapchat..) sono in grado letteralmente di influenzare l’opinione e le scelte di acquisto dei loro follower, generando così una crescita della Brand Awareness e di conseguenza un probabile aumento delle vendite del prodotto o servizio da loro utilizzato.

Per chi si pone come tramite tra queste persone e l’azienda che vuole intraprendere una campagna di Influencer Marketing, è fondamentale saper scegliere dei profili in linea con i valori aziendali, capaci di rappresentare in modo autentico il brand. Inoltre è importante trovare influencer con elevate capacità di engagement e che generano un sentiment positivo all’interno del loro settore, perché il rischio di incorrere in danni d’immagine è sempre dietro l’angolo.

Costruire relazioni è il primo passo per far entrare un brand nella testa e poi nel cuore delle persone. Per arrivare a questo obiettivo occorre intraprendere questo percorso in modo consapevole e soprattutto professionale.

Se il mondo del “Marketing Relazionale” ti incuriosisce, ecco che Kom è pronto a darti tutte le risposte! PARLIAMONE

 

Giulia Ongaro